Il giorno 5 ottobre dalle ore 9 alle ore 18 si terrà in Università un laboratorio di teatro dell’oppresso sul tema della disabilità tenuto da Roberto Mazzini, vicepresidente di Giolli – cooperativa sociale.

Ma cos’è il teatro dell’oppresso?
Il teatro dell’oppresso è una metodologia teatrale elaborata dal regista brasiliano Augusto Boal che intende portare alla liberazione collettiva degli individui nelle situazioni di conflitto e oppressione, tramite un meccanismo di conoscenza di sé e delle relazioni.
Tramite tecniche teatrali di vario genere, adatte anche a chi non è un attore, Boal si proponeva di permettere alle persone di trovare soluzioni e di prendere coscienza del proprio stato per potersi poi liberare.
Questa metodologia teatrale si propone di avviare un processo di presa di coscienza negli spettatori che sono anche attori nello stesso tempo: l’analisi delle situazioni di conflitto, sia esterne sia “interiori”, personali, permette la ricerca di soluzioni tramite il processo di coscientizzazione elaborato dal pedagogista Paulo Freire.
Il tutto è portato avanti con esercizi e “giochi” di vario tipo che intendono portare allo scioglimento della maschera sociale, intesa come insieme delle meccanizzazioni (stereotipi, abitudini motorie, percettive, relazionali…) che derivano dal nostro ruolo sociale e che limita la nostra espressività.

L’iscrizione al laboratorio è aperto a tutti gli studenti di tutte le facoltà.
Successivamente all’iscrizione al laboratorio verrà richiesto, per ragioni assicurative e per poter rilasciare l’attestato di partecipazione, di iscriversi al SISM con modalità che verranno spiegate più avanti.

PER ISCRIVERSI: https://goo.gl/forms/WpLeg081iBvFTICB3

Massimo 25 posti.
Iscrizioni aperte fino al 30 settembre ore 23.59.

Il laboratorio rientra tra i progetti finanziati dallUniversità degli Studi dell’Insubria nell’ambito del bando per la attività ricreative e culturali degli studenti.

Questo sito utilizza cookies per ricordare i tuoi dati. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies per permetterti una miglior esperienza di navigazione. Continuando a utilizzare questo sito, ne acconsenti l'utilizzo da parte del nostri sito. The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close